LA COSA ROSSA

blob

Nuntio vobis gaudium magnum: habemus ruber res!!!
Nasce finalmente “la cosa rossa” che riunisce la sinistra radicale più gli ex dem.
La povera creatura è la sorellina quasi gemella di altri sfortunati  parti come quelli della Sx Arcobaleno, Federazione della Sinistra, Rivoluzione Civile e l’Altra Europa.

Un articolo del Manifesto ne spiega la  composizione e gli step che dovrebbero portarla alle future elezioni politiche (ma forse già alle amministrative del 2016) come forza di (centro)sinistra antagonista del PD.
La parola “centro” tra parentesi è purtroppo inevitabile in considerazione che SEL, parte predominante della “cosa rossa” continua a predicare alleanze col PD o suoi candidati da valutare volta per volta.

L’ennesima coalizione della sinistra sinistra (non è una ripetizione…) prende dunque forma e sempre con metodi molto discutibili, cioè con i “soliti accordi” (come cantavano Enzo Jannacci e Paolo Rossi) convenuti dai soliti leader e dalle solite segreterie.
Sempre quindi al vertice di qualsiasi base.

L’articolo del Manifesto non dice però i risvolti di questi patteggiamenti: nella riunione ha potuto parlare solo chi era stato delegato (Revelli, Civati, Ferrero, SEL, Fassina, ACT).
Non una vera assemblea che, come già ci ha insegnato non molto tempo fa L’Altra Europa, non rientra nei loro standard democratici,
Nessun altro ha potuto intervenire, nemmeno l’eurodeputata Eleonora Forenza (di Rifondazione).
E’ stato redatto anche  un documento, ovviamente calato dall’alto e senza possibilità di essere modificato.
Non era presente alcuno dei movimenti, che a parole si dice di voler includere, probabilmente per fare numero, visto il metodo dirigista di questa nascita.

E se il buongiorno si vede dal mattino, c’è da temere che rivedremo film visti più volte, ultimo dei quali la desolante esperienza del COT (Comitato Operativo Transitorio) dell’Altra Europa che ha dato il colpo di grazia a qualsiasi forma di democrazia interna.

Purtroppo questa creaturina, oltre ai fidelizzati, attirerà le speranze di alcuni delusi e dirotterà anime belle verso il solito vicolo cieco di un inutile galleggiamento istituzionale, verso la creazione di un partito-sponda alla sinistra del PD, incapace di trovare un vero contatto con la base sociale – che ormai ha scelto altre strategie sulla base di auto-organizzazione e auto-rappresentanza–  e impelagato nei soliti balletti politicisti.
Però (perché c’è un però) garantirà la sopravvivenza delle vecchie strutture e qualche poltrona parlamentare e locale ai soliti noti. Ah be’…allora…

Inutile dire che di tutto c’era bisogno fuorché di un nuovo partito/coalizione fatto dalle solite facce e dalle solite strutture.

Che altro dire per ora?
Auguri a chi abboccherà ancora…

Gian Luigi Ago

Annunci

Informazioni su Gian Luigi Ago

E' tra i soci fondatori dell'Associazione politica "Primalepersone". Dal 2009 è Presidente dell'Associazione Culturale "Il vizio del pensiero" di cui gestisce il sito web www.ilviziodelpensiero.it sito di riflessione e informazione culturale e artistica. Come cantautore ha composto alcune canzoni che hanno come riferimento la tradizione della canzone d’autore. Nell'ottobre 2011 ha realizzato il cd-demo"Verso le barricate del futuro" contenente sette sue composizioni inedite. Sta lavorando a un album dal titolo "Dopostoria" Nel 2013 ha rappresentato, insieme a Claudia Bellucci, l'Italia al Festival Europeo della Canzone d'Autore svoltosi a Vilnius, organizzato dal Ministero della Cultura della Lituania. Insieme a Claudia Bellucci ha realizzato il sito web "Poesia come eresia", sito ufficiale del poeta pesarese Gianni D'Elia. http://www.giannidelia.altervista.org/ Si interessa di teatro, letteratura, musica d’autore italiana, sulla quale ha condotto diverse trasmissioni radiofoniche monografiche su emittenti regionali. Ha pubblicato sul web diversi interventi tematici e critici legati alla musica d’autore. Insieme a Claudia Bellucci e Eugenio Alfano ha realizzato la “Lezione-spettacolo sul Teatro Canzone di Gaber e Luporini”, un’analisi approfondita della genesi, dei meccanismi, delle tematiche, dei riferimenti letterari, filosofici, storici e sociologici che hanno attraversato gli spettacoli di Gaber; la Lezione-spettacolo è stata tenuta in Università, Scuole Superiori, Auditorium, Circoli culturali e Teatri. E’ autore di poesie e monologhi, tra cui quelli dello spettacolo “In direzione ostinata e contraria”, dedicato a Fabrizio De Andrè, realizzato e portato in scena, sotto la sua direzione artistica, insieme a Giulio D'Agnello. Ha scritto lo spettacolo "La stessa rabbia, la stessa primavera" dedicato a Fabrizio De Andrè, portato in scena con il cantautore Massimo Blaco, Claudia Bellucci e Veronica Balzani. Ha realizzato e portato in scena, insieme a Claudia Bellucci, Massimo Blaco e Pino Nastasi, il concerto "Appunti sulla canzone d'autore" con canzoni di musica d'autore italiana Ha realizzato con il gruppo “Compagni di viaggio”, con cui collabora come cantante e chitarrista, lo spettacolo “I sentieri di Utopia” con canzoni di lotta, impegno e speranza e il concerto "No, è un ukulele" con classici della canzone arrangiati per ukulele. E’ presente su Facebook, Twitter e Myspace con il suo account personale e con quello dell’Associazione Culturale “Il vizio del pensiero” Sito web personale: www.agocanzonedautore.altervista.org CONTATTI: Email: ago.gianluigi@libero.it Vedi tutti gli articoli di Gian Luigi Ago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: