Archivi del mese: febbraio 2016

Le tre scimmiette (Tsipras e la Sinistra)

base foto

La colpa del governo Tsipras, tragica conseguenza di aver disatteso i risultati del referendum popolare dell’anno scorso che Tsipras stesso aveva richiesto, non è solo quella di aver accettato (e di mettere oggi in esecuzione) i diktat della Troika ma anche quello di aver creato una situazione di protesta popolare che diventa facilmente strumentalizzabile da fascisti come quelli di Alba Dorata.

Che la rivolta popolare sia sostenuta e aizzata da Alba Dorata non è quindi per Tsipras una giustificazione ma un’aggravante che sancisce il fallimento totale di un progetto in cui molti (me compreso) avevano creduto e sperato consegnando la piazza alla destra più estremista.

Ma in Italia della Grecia stranamente non si parla e non si legge più niente.
Non avere il coraggio di ammettere oggi quello che sta succedendo per mantenere l’aura della propria infallibilità nell’aver sostenuto Tsipras (qualcuno addirittura prendendone il nome) rende l’idea di come la cosa più importante sia mantenere in vita i propri orticelli piuttosto che praticare quella verità che è sempre rivoluzionaria.

Quelli che ieri inneggiavano a Tsipras  organizzando serate di sirtaki, concerti di rebetika con bouzuki, cene greche a base di feta e tzatziki e davano vita a viaggi organizzati e Brigate Kalimera, oggi si sono trasformati nell’immagine delle tre scimmiette che non vedono, non sentono e soprattutto non parlano…
Una profonda tristezza.

Gian Luigi Ago

Annunci