COA(LI)ZIONE A RIPETERE (sinistra e dintorni)

base-sito

Che dire, oltre che al fatto che era già tutto previsto?
Dall’articolo, il cui link trovate a piè di pagina, è evidente il solito squallido scenario in cui la Sinistra (e dintorni) da anni replica il solito brutto spettacolo.

Mentre Michele Emiliano punta alla segreteria del PD ma già giura, nel caso non ci riuscisse, eterna fedeltà a Renzi, dall’altro Sinistra Italiana si muove sempre  divisa tra due anime (sostegno o meno al PD) ma concorde sul tradizionale metodo congressual-verticista guidato da Fratoianni, delfino di Vendola.
Intorno, molti altri che cercano di entrare nel “giro che conta”, attraverso liste o percorsi sempre gestiti con metodi dirigisti.

Anche la strada dei Comitati costituzionali lascia molti dubbi perchè lascia trasparire, nemmeno tanto velatamente, l’idea che possa essere un taxi verso successi elettorali, come ho già scritto qui:
https://gianluigiagora.wordpress.com/2017/01/05/la-corsa-ad-attuare-la-costituzione/

Prospettive? Si va verso un listone, imposto probabilmente dalla legge elettorale. Con o senza D’Alema e Pisapia?
This is the question (direbbe William) ma il punto non cambia perché si va comunque  verso il deja vu e perché non la soluzione dei problemi ma il successo elettorale solipsistico è l’obiettivo vero che  costoro si prefiggono.

La necessità di ripartire dalla base e dal concetto “una testa, un’idea, un voto” che superi il limitato e spesso fasullo “una testa, un voto” viene come al solito ignorato e con esso una metodologia che garantisca orizzontalità, trasparenza e una scelta di autorappresentanza che elimini lo iato tra ceto politico e base rappresentata (che per costoro è in realtà solo “bacino elettorale“).

Vedremo probailente la solita lista di Sinistra magari, e purtroppo, allargata anche a personaggi che di sinistra hanno poco o niente che raccatterà qualche voto e, nella migliore delle ipotesi, qualche seggio che plachi la voglia di visibilità e potere di alcuni.
E poi torneremo al punto di partenza.

Ma le cose andranno sempre così finché non si capirà che la politica oggi non può più essere la solita e che quando si parla di ripartire dalla base non vuol dire attrarre a sè la base ma che la base si faccia artefice unica di un processo di ricomposizione sociale, prescindendo e cancellando segreterie, leader, partiti, gruppi dirigenti. O meglio che crei organizzazione e rappresentanza dal suo interno.

Ma ovviamente accettare questo significherebbe rinunciare alle proprie rendite di posizione o al tentativo di ottenerle; significherebbe lasciare veramente alla base l’elaborazione di idee, proposte, forme organizzative e smettere di considerarla solo sottoscrittrice di cose decise dai soliti noti, significherebbe umilmente confondersi con gli altri rinunciando ai propri egoismi.

Dovremo forse aspettare la fine anagrafica di questi “vecchi dentro” (e alcuni anche fuori) per vedere qualcosa di nuovo?
Probabilmente sì, sempre che nel frattempo non allevino “nuovi vecchi“.

Gian Luigi Ago

https://left.it/2017/02/02/listoni-tessere-e-ritiri-che-casino-cosa-sta-succendo-in-sinistra-italiana/

Annunci

Informazioni su Gian Luigi Ago

E' tra i soci fondatori dell'Associazione politica "Primalepersone". Dal 2009 è Presidente dell'Associazione Culturale "Il vizio del pensiero" di cui gestisce il sito web www.ilviziodelpensiero.it sito di riflessione e informazione culturale e artistica. Come cantautore ha composto alcune canzoni che hanno come riferimento la tradizione della canzone d’autore. Nell'ottobre 2011 ha realizzato il cd-demo"Verso le barricate del futuro" contenente sette sue composizioni inedite. Sta lavorando a un album dal titolo "Dopostoria" Nel 2013 ha rappresentato, insieme a Claudia Bellucci, l'Italia al Festival Europeo della Canzone d'Autore svoltosi a Vilnius, organizzato dal Ministero della Cultura della Lituania. Insieme a Claudia Bellucci ha realizzato il sito web "Poesia come eresia", sito ufficiale del poeta pesarese Gianni D'Elia. http://www.giannidelia.altervista.org/ Si interessa di teatro, letteratura, musica d’autore italiana, sulla quale ha condotto diverse trasmissioni radiofoniche monografiche su emittenti regionali. Ha pubblicato sul web diversi interventi tematici e critici legati alla musica d’autore. Insieme a Claudia Bellucci e Eugenio Alfano ha realizzato la “Lezione-spettacolo sul Teatro Canzone di Gaber e Luporini”, un’analisi approfondita della genesi, dei meccanismi, delle tematiche, dei riferimenti letterari, filosofici, storici e sociologici che hanno attraversato gli spettacoli di Gaber; la Lezione-spettacolo è stata tenuta in Università, Scuole Superiori, Auditorium, Circoli culturali e Teatri. E’ autore di poesie e monologhi, tra cui quelli dello spettacolo “In direzione ostinata e contraria”, dedicato a Fabrizio De Andrè, realizzato e portato in scena, sotto la sua direzione artistica, insieme a Giulio D'Agnello. Ha scritto lo spettacolo "La stessa rabbia, la stessa primavera" dedicato a Fabrizio De Andrè, portato in scena con il cantautore Massimo Blaco, Claudia Bellucci e Veronica Balzani. Ha realizzato e portato in scena, insieme a Claudia Bellucci, Massimo Blaco e Pino Nastasi, il concerto "Appunti sulla canzone d'autore" con canzoni di musica d'autore italiana Ha realizzato con il gruppo “Compagni di viaggio”, con cui collabora come cantante e chitarrista, lo spettacolo “I sentieri di Utopia” con canzoni di lotta, impegno e speranza e il concerto "No, è un ukulele" con classici della canzone arrangiati per ukulele. E’ presente su Facebook, Twitter e Myspace con il suo account personale e con quello dell’Associazione Culturale “Il vizio del pensiero” Sito web personale: www.agocanzonedautore.altervista.org CONTATTI: Email: ago.gianluigi@libero.it Vedi tutti gli articoli di Gian Luigi Ago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: