Sunset Boulevard e Bal de têtes (verso le elezioni europee)

sunset boulevard

A pensare che c’è chi sta discutendo da mesi, intensamente e giornalmente, su possibili alleanze e scenari per le Elezioni europee, perdendo, come già in passato, sostanzialmente tempo, la depressione politica non può che aumentare.

Un altro anno perso che va ad aggiungersi ai cinque precedenti, sprecati nello stesso modo mentre la destra avanzava fino ad arrivare al governo del Paese.
Nessuna azione concreta nella direzione di creare una reale alternativa che parta dalla base sociale e non dall’aggregazione di partiti, movimenti, leader (quasi sempre gli stessi); nessun progetto per creare coesione e coscienza tra la base sociale, se non a scopi legati ai suddetti scenari elettorali o ad ambizioni personali.

Poi, dopo le elezioni, ci si troverà al punto di partenza, in un eterno loop da “giorno della marmotta”.
Un malinconico sunset boulevard.
Poi sarà solo estinzione (per fortuna) e notte (putroppo) in attesa di una possibile ma non ancora probabile nuova umanità.

Ma servirà tempo, tanto tempo. serviranno nuove generazioni cresciute con una mentalità, educazione, cultura, che non siano quelle che noi possiamo trasmettere loro.
Noi saremo ormai passati a miglior vita e, i più giovani di noi, in qualche ospizio a discutere ancora di alleanze e scenari possibili.

Legge di natura, cambi di epoca che noi non abbiamo saputo cogliere, obnubilati da vecchie prassi, ideologie, tradizioni viste come immutabili, metodi e strumenti ottocenteschi.
E’ in fondo il guaio della maggior parte dei viventi in un’epoca: non sapere immaginare un futuro diverso dal proprio presente e, peggio ancora, dal loro passato.

Siamo come alla festa nel finale dell’ottavo volume della Recherche di Proust, il Bal de têtes, in cui i personaggi si ritrovano deformati dal Tempo e destinati a precipitare di fronte al futuro rappresentato dalla fugace e finale comparsa della giovanissima Mademoiselle de Saint-Loup, di cui non sappiamo il nome, né cosa sarà e farà in futuro, ma sappiamo che “è” il futuro.

Auguri…

Gian Luigi Ago

Annunci

Informazioni su Gian Luigi Ago

E' tra i soci fondatori dell'Associazione politica "Primalepersone". Dal 2009 è Presidente dell'Associazione Culturale "Il vizio del pensiero" di cui gestisce il sito web di riflessione e informazione culturale e artistica. Gestisce un blog culturale: gianluigiago.wordpress.com e un blog politico: gianluigiagora.wordpress.com Come cantautore ha composto alcune canzoni che hanno come riferimento la tradizione della canzone d’autore. Ha realizzato due album: "Verso le barricate del futuro" e "Dopostoria" Nel 2013 ha rappresentato, insieme a Claudia Bellucci, l'Italia al Festival Europeo della Canzone d'Autore svoltosi a Vilnius, organizzato dal Ministero della Cultura della Lituania. Insieme a Claudia Bellucci ha realizzato il sito web "Poesia come eresia", sito ufficiale del poeta pesarese Gianni D'Elia. http://www.giannidelia.altervista.org/ Si interessa di teatro, letteratura, musica d’autore italiana, sulla quale ha condotto diverse trasmissioni radiofoniche monografiche su emittenti regionali. Ha pubblicato sul web diversi interventi tematici e critici legati alla musica d’autore. Insieme a Claudia Bellucci e Eugenio Alfano ha realizzato la “Lezione-spettacolo sul Teatro Canzone di Gaber e Luporini”, un’analisi approfondita della genesi, dei meccanismi, delle tematiche, dei riferimenti letterari, filosofici, storici e sociologici che hanno attraversato gli spettacoli di Gaber; la Lezione-spettacolo è stata tenuta in Università, Scuole Superiori, Auditorium, Circoli culturali e Teatri. E’ autore di poesie e monologhi, tra cui quelli dello spettacolo “In direzione ostinata e contraria”, dedicato a Fabrizio De Andrè, realizzato e portato in scena, sotto la sua direzione artistica, insieme a Giulio D'Agnello. Ha scritto lo spettacolo "La stessa rabbia, la stessa primavera" dedicato a Fabrizio De Andrè, portato in scena con il cantautore Massimo Blaco, Claudia Bellucci e Veronica Balzani. Ha realizzato e portato in scena, insieme a Claudia Bellucci, Massimo Blaco e Pino Nastasi, il concerto "Appunti sulla canzone d'autore" con canzoni di musica d'autore italiana Ha realizzato con il gruppo “Compagni di viaggio”, con cui collabora come cantante e chitarrista, lo spettacolo “I sentieri di Utopia” con canzoni di lotta, impegno e speranza e il concerto "No, è un ukulele" con classici della canzone arrangiati per ukulele. E’ presente su Facebook, Twitter e Myspace con il suo account personale e con quello dell’Associazione Culturale “Il vizio del pensiero” Sito web personale: www.agocanzonedautore.altervista.org Siti musicali YouTube: - Gian Luigi Ago Video _ Dopostoria Gian luigi Ago CONTATTI: Email: ago.gianluigi@libero.it Vedi tutti gli articoli di Gian Luigi Ago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: